martedì 13 agosto 2019

Storia di una balena bianca raccontata da lei stessa.


La balena parla dell'assedio dei balenieri.
[...] Provai un dolore terribile. L'arpione mi si era conficcato nel dorso e l'unica cosa che potevo fare era tornare ad immergermi. Discesi nell'acqua profonda scuotendomi per liberarmi da quel palo che mi lacera a la carne, ma erano sforzi vani e per giunta i balenieri tiravano la corda legata all'anello dell'arpione per farmi più male e per stancarmi. 
[...] Mi immersi vicinissimo alla scialuppa e scesi in verticale fino a raggiungere velocemente una profondità pari a una ventina di volte la mia lunghezza, poi i girai e risalendo cercai la chiglia dell'imbarcazione.


Con una testata spezzati in due la scialuppa, gli uomini caddero in acqua fra urla di terrore e io li  colpii con furiosi colpi di coda. La mia pinna caudale si abbatté più volte su che cercava di nuotare verso l'imbarcazione grande, che idi allontanarsi, catturando precipitosamente vento per mettersi in salvo dalla mia furia vendicatrice, senza preoccuparsi del fatto che qualcuno dei cinque uomini della scialuppa potesse essere ancora vivo. 

La balena parla per l'ultima volta
[...] Non badai al dolore dei numerosi arpioni che mi colpirono non appena affiorai in superficie: a una a una distrussi tutte le scialuppe. I balenieri gridavano aggrappati ai relitti delle imbarcazioni, ma io non ebbi pietà, non permisi a nessuno di restare a galla, sordo ai lamenti e alle richieste d'aiuto, a ogni supplica. Alcuni li feci a pezzi colpendoli con la coda, altri li strinsi fra le mascelle finché non sentii scricchiolare le loro ossa sott'acqua [...] 


Piccoli spezzoni che un deplian delle gabbianelle definisce "favole per bambini di tutte le età".  Mio nipote ha 4 anni, gli ho letto il libro per qualche pagina, poi ho lasciato perdere... Vero che racconta il rispetto per la natura e per gli animali, ma sinceramente non mi sembra una lettura adatta ad un bambino di 4 anni.  Rimane comunque un libro positivo, da leggere, però adatto per lettori diciamo dai dieci anni in su...

Se vuoi commentare su Facebook o Twitter

Un pensiero e una preghiera per Nadia Toffa, un'altra vittima della bestiaccia come lo chiamava Anna Lisa. Grazie

4 commenti:

  1. Cara Anna, ma che bello questo racconto, ti entra diretto al cuore.
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti è molto bello e scritto molto bene, in modo semplice ma non adatto ad un bambino di pochi anni. Mio parere.
      Abbraccio siempre <3

      Elimina
  2. Ma sai che c'è una storia molto simile scritta da Patricia Highsmith? Non so neanche se sono riuscita a leggerla tutta perché mi causava troppa sofferenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti credo perché anche questo libro non è stato divertente leggerlo. L'argomento balene è trattato da parecchi scrittori. Abbraccio siempre. 🤗

      Elimina

Prima di commentare, si prega di leggere "qualche precisazione per vivere in armonia". Per evitare fraintendimenti, pettegolezzi, discussioni sterili...
Il link è nella colonna a sinistra in alto.
Grazie