mercoledì 15 maggio 2019

Non è...


Non è il tetto che perde
Non sono nemmeno le zanzare che ronzano
Nella umida, misera cella.
Non è il rumore metallico della chiave
Mentre il secondino ti chiude dentro.
Non sono le meschine razioni
Insufficienti per uomo o bestia
Neanche il nulla del giorno
Che sprofonda nel vuoto della notte
Non è
Non è
Non è.
Sono le bugie che ti hanno martellato
Le orecchie per un’intera generazione
E’ il poliziotto che corre all’impazzata in un raptus omicida
Mentre esegue a sangue freddo ordini sanguinari
In cambio di un misero pasto al giorno.
Il magistrato che scrive sul suo libro
La punizione, lei lo sa, è ingiusta
La decrepitezza morale
L’inettitudine mentale
Che concede alla dittatura una falsa legittimazione
La vigliaccheria travestita da obbedienza
In agguato nelle nostre anime denigrate
È la paura di calzoni inumiditi
Non osiamo eliminare la nostra urina
E’ questo
E’ questo
E’ questo
Amico mio, è questo che trasforma il nostro mondo libero
In una cupa prigione.





Ken Saro Wiwa


14 commenti:

  1. vado un po' (ma neppure del tutto) fuori tema: mi domando se potrei mai diventare, essere amico di un negro.
    forse sì. ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo perché no? Sono esseri umani come noi bianchi.
      Io, invece, mi chiedo: noi bianchi siamo davvero più superiori dei neri, come qualcun altro vuol farci credere?

      Elimina
    2. ovviamente non c'è nulla che osti dal punto di vista del riconoscimento della persona. e neppure prendo in considerazione preconcetti sulla superiorità o inferiorità. ma l'amicizia si basa sulla condivisione. difficile pensare che possa accadere, considerando che facilmente proverremmo da ambienti e culture molto diverse

      Elimina
    3. Credo che proprio nelle culture diverse sta il fondamento dell'amicizia e della condivisione. Se fossimo tutti della stessa "parrocchia" sai che noia!
      Nella diversità sta la cultura.

      Elimina
  2. Ciao Anna
    Splendida poesia che va benissimo anche ai giorni nostri. Non è il colore o l'avere pensieri diversi: è la vigliaccheria travestita da ignoranza a far si che siamo incatenati in celle d'egoismo o di appartenenza tale.
    La libertà è tutta un'altra cosa.
    Un abbraccio carissima
    Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con te, amica cara. La vigliaccheria e l'ignoranza la fanno da padroni. Forse è per questo che abbiamo paura del "diverso"
      Abbraccio siempre tutto per te. <3

      Elimina
  3. Ciao Anna!
    Non penso che questa sia una poesia che parla di popoli o di paesi diversi di appartenenza.
    È una poesia, secondo me, sull'ingiustizia della giustizia ovvero punire va bene se qualcuno ha commesso un reato ma bisogna ricordare che si tratta di persone e non di "bestie".
    Se la detenzione diventa disumana, se le pene sono torture, non si può sperare nel recupero dell'individuo (là dove è possibile!).
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero! Non ci sono persone di serie A o di serie B, ma esseri umani che vanno trattati come tali.
      Abbraccio siempre <3

      Elimina
  4. Bonjour Anna Maria, ti ho scoperto attraverso Morgana e così eccomi qua.
    Mi piace questa poesia, è molto forte e ci ricorda che tutti dovremmo essere più umani.
    A bientot e vieni a trovarmi se ti va!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già fatto! Aspetto un tuo nuovo post...
      Abbraccio siempre <3

      Elimina
  5. La libertà si basa sul rispetto, sulla tolleranza, sulla pace e sull'intelligenza.
    Se queste mancano, ecco che l'ignoranza e l'odio dilagano come un male oscuro.
    Buona domenica!

    RispondiElimina
  6. Non è il colore della pelle, non è il paese di provenienza, non sono le idee diverse , il credo religioso o la cultura a negare la libertà. Lo sono l'ignoranza, il razzismo, l'intolleranza, l'incapacità di riconoscere l'altro uguale, le guerre, l'umiliazione, le perseguitazioni. La libertà è un'altra cosa, la libertà è il rispetto, la tolleranza, la fratellanza, l'altruismo, l'amore, la libertà è tutto quello che non è odio.
    Abbraccio siempre tutto per te<3. Sei nel mio cuore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo in toto, amica cara. Domanda: "Quando sarà che impareremo il vero senso della libertà?"
      Abbraccio siempre <3.
      Arriva email.

      Elimina