giovedì 28 marzo 2019

La vecchiaia



Immagine presa dal web

Quando giungerò alla vecchiaia
 - se ci giungerò-
mi guarderò allo specchio e conterò le rughe
delicata orografia nella mia pelle distesa.
Quando potrò contare i segni
che han lasciato le lacrime 
e le ansie 
e il mio corpo
risponderà con lentezza ai miei desideri,
quando vedrò la mia vita
scorrere in vene azzurre,
in profonde occhiaie,
So che il mio cuore manderà ancora - ribelle -
il suo ticchettio e i dubbi e i vasto orizzonti
saluteranno ancora le mie mattine.


Gioconda Belli


6 commenti:

  1. Cara Anna, questi bellissimi versi rappresentano la realtà!!! Brava!
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tomaso caro, noi ci siamo arrivati e sappiamo che, nonostante le rughe e il deperimento del corpo, il cuore batte sempre in petto quando proviamo emozioni, amore. Buon fine settimana a te con abbraccio siempre <3

      Elimina
  2. una bella gara fra estetica e debolezza :)
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' più giusto cercare di trovare un giusto equilibrio fra le due cose. Abbraccio siempre <3

      Elimina
  3. Trovo splendida questa poesia sull'età Ricca, come la definisco io. È un piacere leggere il tuo blog!!! A presto Agata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta. Ho visto il tuo blog e lo trovo molto interessante. Grazie per avermi scoperta, mi hai dato modo do conoscere il tuo. Confesso che io sono alla ricerca di blog interessanti. Quindi credo che ci vedremo spesso.
      Riguardo alla poesia, Gioconda Belli ha scritto parecchie belle poesie. Abbraccio siempre tutto per te 😘

      Elimina